Il MAET non si ferma e ogni settimana vi facciamo compagnia proponendo brevi video sugli oggetti delle nostre collezioni.

I video sono stati ideati e realizzati dagli studenti, tirocinanti, tesisti e dottorandi che hanno lavorato con noi negli ultimi due anni e che, a casa come tutti noi, si sono ingegnati per regalarci una pillola dei frutti del loro lavoro.

Giulia Nanni è tesista presso il corso di laurea Antropologia Culturale ed Etnologia e ha condotto presso il MAET il suo tirocinio formativo durante il quale ha studiato gli oggetti di arte piumiaria Bororo, provenienti dal Brasile. In questo video ci parlerà del pariko, uno degli oggetti più interessanti della collezione sudamericana del MAET. Giulia ha avviato la sua indagine sugli oggetti Bororo sotto la guida del prof. Enrico Comba, suo relatore di tesi.

Cogliamo l’occasione per esprimere ancora una volta la nostra gratitudine per aver avuto l’opportunità di collaborare lui, in quanto collega e membro del comitato scientifico del MAET. Enrico ci ha lasciati qualche giorno fa e noi lo vogliamo ricordare per la grande disponibilità e la cura con cui offriva le sue competenze e per i quali era molto amato anche dagli studenti.

In che occasioni i Bororo indossano il pariko? Perché Giulia ha scelto di studiare questo copricapo? Troverete una foto del pariko del MAET nel primo commento a questo post.

 

Tra le nostre stories su Instagram @maet_torino troverete alcune anticipazioni, ma seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook.

Sul canale Youtube si trovano tutti i video dell’iniziativa #iorestoacasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment